Prendetevi tutto il tempo di cui avete bisogno, sedetevi comodi ed iniziate con noi il viaggio nel mondo del fumo lento.
La nostra rubrica “La Curación”, termine spagnolo con il quale si indica l’essiccazione delle foglie di tabacco all’interno del processo di creazione del sigaro, si propone di accompagnare il lettore in tutti i campi del lento fumo.
Vi chiederete dunque cosa sia questo fumo lento, beh, innanzi tutto, dimenticate il fumo nevrotico e freddo di una sigaretta e cercate di percepire il fumo come piacere, come gusto, come tempo da dedicare a se stessi. Fumare un buon sigaro o un buon tabacco in pipa è per certi versi come bere un bicchiere di vino o un bicchiere del proprio distillato preferito, con qualche sostanziale differenza: la ritualità e il ricavare una nicchia nel proprio tempo.
Lasciarsi coccolare dalle capriole di fumo lento richiede dei preparativi: dallo scegliere il tipo di sigaro, al tagliarlo, all’accenderlo e poi dedicarsi alla fumata in sé.
Lo slow smoking dunque diventa un momento da dedicare a sé stessi, evadendo dallo stress quotidiano, per rifugiarsi nella propria passione, in meditazione. Da questo si evince che non dovrete mai fumare un buon sigaro se non avete il tempo adatto da dedicargli, perché fumare distrattamente equivale a non godere appieno delle sensazioni e delle emozioni che esso può darvi. Ricordatevi che il fumo lento è piacere, non vizio! 

Un piacere che non deve essere necessariamente solitario anzi, spesso e con soddisfazione, è anche condivisione, aggregazione, socialità, un momento per stare insieme a chi vive la stessa passione, un punto di partenza per uno scambio di idee e pareri. Sono numerosi infatti i Cigars Club e i club di lento fumo in generale, sempre in continua crescita: organizzano eventi e creano la possibilità di imparare oltre su questa passione che è sempre nuova e in movimento! Provate ad unirvi, o creare voi stessi un club e vedrete che non ne andrete più via.
La condivisione del fumo lento è dunque una scelta, e di scelte il fumatore ne farà tante. La più importante è chiaramente la scelta del primo sigaro, argomento che tratteremo nel prossimo numero.

Share: