Si sta svolgendo in questi giorni, a Milano, la prima edizione italiana del Man’s World, nella vecchia ma ringiovanita Fabbrica Orobia, che degli anni ’20, per questo evento, ha conservato l’atmosfera.

Di certo non troverete in bella vista i treni e le locomotive di quel periodo, in cambio però, una serie di marchi in grado di produrre quanto piace agli uomini giovani ma non troppo, in cerca di particolarità e leziosità.
Sin da subito le note incredibilmente Rythm’n’Blues degli Sugar Daddy & the Cereal Killers hanno trasportato MòClub e gli altri ospiti durante la première esclusiva per la stampa, riuscendo a creare il sottofondo perfetto per osservare al meglio i prodotti ed i servizi di molte aziende (circa 60 i partners presenti).
L’evento svizzero nato a Zurigo, ha fatto un salto ad Amburgo per poi arrivare a sud delle Alpi, cercando di modificare il proprio assetto sull’esigente mercato italiano.
Difficile incasellarlo in una specifica cornice: all’interno si trova una ingente quantità di stili e di uomini, accomunati però dall’obbiettivo di non essere banali in quanto ad eccentricità e ricercatezza.
Di certo per MòClub ci sono stati dei picchi di magnetismo non indifferente: il lato food è stato dominato in assoluto dalla genuina semplicità di Pucci Piada, dove la qualità è la firma del prodotto. Di questa stessa visione è di certo anche Fabio Attanasio con i suoi The Bespoke Dude Ewewear, esposti in pochi metri quadrati ad alta densità di Made in Italy, essendo in buona compagnia della milanesissima sartoria Prata&Mastrale e con le pochette del momento, quelle di Serà fine silk.
Per quanto a noi di MòClub piacciano le linee spesso fin troppo classiche, merita assolutamente una nota di plauso per la loro capacità sartoriale il team di American Dreams che, con alcune delle loro scottanti due ruote in esposizione, ha dato un soffio di fascino on the road a stelle e strisce al parterre.
Qualora voleste bere qualcosa di straordinario, consigliamo di andare a conoscere il nuovo Elephant Aged Gin, che dall’Africa porterà i suoi sapori, chiedendovi soltanto la curiosità della scoperta.
Man’s world è pronto a lasciarsi invadere da chiunque ne abbia voglia fino alle 22 di domenica 13 maggio.
Guardare per imparare, imparare per vedere differentemente.

http://www.mansworld.com

Share: