Immaginate una domenica mattina, mentre state passeggiando per le vie della città o sorseggiate un caffè nel vostro bar preferito in centro: d’improvviso si inizia a sentire un rumore sordo, un borbottio che sempre più potente diviene rombo. Poi, come se una sfilata di moda si fosse unita con un raduno di moto d’epoca, passano davanti a voi centinaia e centinaia di riders in abiti eleganti e guanti da guida traforati che, in sella alle loro Cafe Racer, Sportclassic, Custom Bike e altri modelli  vintage di ogni tipo e colore, fanno cantare i motori delle proprie motociclette. Ecco a voi la Distinguished Gentleman’s Ride.

La DGR è nata nel nel 2012 a Sidney da un’idea di Mark Hawwa, giovane motociclista e blogger australiano. Il suo obiettivo era quello di riunire in un grande evento quanti più gentles possibile, di tutte le età e di ambo i sessi, per trascorrere una giornata insieme e condividere le due grandi passioni che caratterizzano questa comunità: alta sartoria dal sapore vintage e motociclette d’epoca. All’invito di Mark Hawwa nel 2012 risposero più di 2500 riders: domenica 27 Settembre 2017, alla sua quinta edizione, l’evento ha riunito oltre 100.000 persone in più di 90 Paesi.

Ciò non sorprende se si pensa che assistere ad una GDR è davvero un’esperienza senza eguali: nelle lucidatissime componenti cromate di centinaia di motociclette old style, ciascuna delle quali è un esemplare unico, customizzato e realizzato come -ed è proprio questo il caso di dirlo- un abito su misura, si riflettono i look eleganti e ricercati di altrettanti gentleriders. Dalla cintura dell’abito abbinata alla cinghia del casco, dalle mini-pochette in pendant con le selle sino agli occhiali da sole che richiamano gli specchietti delle moto, gli uomini e le donne della DGR non lasciano niente al caso: dovunque si guardi si vedono visi sorridenti e mani guantate che si stringono, gruppi di riders che posano insieme per una foto da una parte e generazioni di eleganti motociclisti e motociliste che conversano delle proprie passioni dall’altro.

A contribuire al successo delle GDR non è però solamente l’innegabile fascino che suscitano questi raduni. Il motto del progetto di Mark Hawwa è infatti “ride for a purpose”, guida per uno scopo: quello della DGR è raccogliere fondi per combattere il cancro alla prostata e le patologie psichiatriche che colpiscono gli uomini. Insieme con la Movember Foundation, ONG internazionale leader nella cura della salute dell’uomo e grazie al supporto di Triumph Motorcycles e Zenith in veste di partner ufficiali, DGR e Movember hanno destinato ad ospedali e centri di ricerca in tutto il mondo più di 11 milioni di dollari, raccolti nel corso delle cinque edizioni del raduno. E’ possibile donare a DGR e Movember Foundation anche attraverso i loro siti web (www.gentlemansride.com e www.movember.com). Oltre a questa importante causa, obiettivi della DGR sono anche la sensibilizzazione del pubblico circa la sicurezza stradale, la moda maschile e il fascinoso mondo delle classic bikes.

Motociclette d’altri tempi, abiti vintage ed un good purpose: per i gentles del MòClub non dovrebbe essere ora troppo difficile immaginare dove potrebbero essere l’ultima domenica di Settembre 2018.

Share: